RISOTTO "MIMOSA"

Aggiornamento: 17 mar


FESTA DELLA DONNA: LA RICETTA DAL COLORE GIALLO E VERDE


L’8 marzo può diventare l’occasione per ritrovarsi in cucina per preparare un delizioso menù primaverile e festeggiare, insieme alle amiche di sempre, la Giornata Internazionale dei Diritti della Donna, meglio conosciuta come Festa della Donna. Un momento, per ricordare sia le conquiste ottenute nel corso della storia, sia le discriminazioni e le violenze che devono ancora subire le donne nel mondo. E per l’occasione anche la tavola può tingersi dei colori tipici dell’8 marzo, con il “risotto mimosa”, ispirato al fiore, scelto dall’Unione delle Donne Italiane come simbolo della festa. Un primo piatto leggero, gustoso e ricco di ingredienti salubri e genuini.


di Stefania Antonetti


 

RISOTTO "MIMOSA"

721 Kcal calorie per porzione


In dispensa

• Scalogno 1

• Asparagi 500 g

• Olio EVO ½ bicchiere

• Riso Carnaroli 350 g

• Grana Padano DOP da grattugiare 40 g

• Uova sode 4

• Brodo vegetale

• Stracchino 150 g

• Vino bianco secco 1 bicchiere

• Pepe nero q.b.

• Burro 20 g


Preparazione

Pulite gli asparagi e immergeteli in una pentola di acqua bollente leggermente salata per 5-10 minuti. Scolate gli asparagi, tagliate le punte, che conserverete intere e frullate la restante parte verde e morbida. In un tegame fate imbiondire lo scalogno con mezzo bicchiere di olio di oliva extravergine. Unite il riso allo scalogno e fatelo tostare a fuoco vivo dopodiché bagnatelo con il bicchiere di vino bianco facendolo evaporare. Aggiungete poi la crema di asparagi. Unite un mestolo di brodo al riso ogni volta che comincia ad asciugare. Pochi istanti prima del termine della cottura aggiungete lo stracchino, attendete quindi che si amalgami bene con il riso, dopodiché togliete dal fuoco e mantecate il risotto con il burro e il Grana Padano e aggiungete il pepe, ed eventualmente il sale. Ponete il riso in un piatto e decorate il “risotto mimosa” con le punte degli asparagi tenute da parte, sbriciolando al centro del piatto, il tuorlo delle uova sode. È consigliabile passare i tuorli delle uova con uno schiacciapatate, o con un passaverdura, per ottenere l’effetto mimosa.


 

Ricetta estrapolata dal blog.giallozafferano.it/letortedigessica