• Moretti Editore

(R)estate in rosa


Cipria, rosa pastello, rosa antico, rosa pesca, rosa confetto, rosa bubblegum, orchid pink e rosa shocking. Sono solo alcune delle numerose nuance che coloreranno, dopo la primavera, anche la nostra estate regalandoci un’aura romantica o vitaminica.


di Claudia Amato


Non è un semplice colore ma una vera e propria attitudine. Se amate il rosa e non avete paura di osare è il momento giusto per “colorare” la vostra estate. Dalle creme alle fragranze, passando per il trucco, questo colore è simbolo per eccellenza di femminilità e buonumore.

Albicocca, confetto e rosa shokking sono i toni giusti per un aspetto sempre fresco e curato. Basta aggiungerli alle creme per correggere le differenze cromatiche causate dal grigiore invernale e donare alla pelle una nuova luminosità. Nel makeup, invece, meglio optare per tinte più vivaci, come il fucsia, che sta bene sulla pelle chiara ma esalta anche le carnagioni ambrate e quelle scure. Bocche che diventano boccioli di rosa e guance riscaldate da un tenue color biscotto, sfumate dallo zigomo verso le tempie e all’angolo esterno dell’occhio. Qui pochi ma chiari passaggi: si stende una base chiara su tutta la palpebra e un colore più intenso lungo l’angolo esterno e la rima ciliare per non appesantire lo sguardo con un effetto “Barbie”. E se volete intensificare lo sguardo, prima di mettere il mascara, via libera ad una riga di eyeliner: nero, blu notte, verde bottiglia o grigio, queste le cromie che bilanciano armonicamente i colori chiari di tendenza questa stagione. Attenzione però a come stenderlo: si può tracciare una linea infracigliare netta e marcata con la punta dell’applicatore, ma non troppo ascendente per non cadere in un effetto civettuolo e poco intrigante.


Una chicca? Il rosa dona molto anche a chi ha capelli bianchi, basta sceglierlo in una variante più “shock” per creare il giusto contrasto. Per le labbra preferite una versione glossy? Allora prima disegnate i contorni con una matita trasparente, o dalla tinta nude, e poi stendete il gloss. In questo modo non sbaverà ed eviterete quello sgradevole effetto grunge.

E per finire... un tocco di profumo. Protagonista la regina dei fiori, la rosa, attualizzata da un mix di note fresche e leggere (frutta candita), frizzanti e agrumate (mandarino e bergamotto), speziate e pungenti (pepe), che regalano alla pelle una scia aromatica e persistente.

Il rosa nella cromoterapia

Nella cromoterapia il rosa è un colore emozionale che allontana i pensieri negativi e influenza i sentimenti. Deriva dal rosso ma viene mitigato dalla purezza del bianco che gli regala romanticismo, delicatezza e femminilità eterea. Chi ama il rosa è una persona sensibile, intuitiva, elegante, educata, calma e riservata. Volete provarlo a tavola? Usate allora il sale rosa dell’Himalaya. La sua cromia deriva dall’alto contenuto di ferro ed è ricco di ben 84 sali minerali purissimi e di oligoelementi. Esalta il sapore delle pietanze e come sale da bagno aiuta a combattere l’ansia e la cellulite!



Foto © Depositphotos.com

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti