Calisthenics: l'allenamento a corpo libero


Torna in voga l’antica arte di usare il proprio peso corporeo come resistenza per allenarsi e sviluppare il fisico. Una disciplina completa e adatta a tutti basata su movimenti naturali o con l’utilizzo di sbarre, anelli e parallele da praticare in casa, al parco o in palestra. Bentornato calisthenics!


di Stefania Antonetti


Sorriso smagliante e forma fisica invidiabile, dall’alto dei suoi 56 anni Lorella Cuccarini rimane un’icona di bellezza e grinta. Ma qual’è il suo segreto? Risposta ovvia risponde l’ex ballerina: “il calisthenics”. In un’intervista recente ha infatti affermato che nell’ultimo anno è riuscita a ritrovare un buon equilibrio fisico e mentale, che l’ha portata a stare davvero bene, lontana da farmaci e possibili acciacchi dovuti al passare del tempo.



È LA NUOVA TENDENZA


Nel mondo del fitness sono tante le mode che, ciclicamente, si susseguono. Negli ultimi anni però un particolare allenamento sta facendo parlare molto di sé e sembra avere tutte le carte in regola per durare nel tempo: è il “calisthenics”. Il termine deriva dalle parole greche “kallos”, che vuol dire bello e “sthenos” che significa forza. In effetti, quali termini migliori, se non questi, per sintetizzare lo spirito del calisthenics exercises. L’unione esprime infatti la bellezza degli esercizi e l’armonia del fisico che si crea con tale disciplina.


SEMPRE PIÙ POPOLARE


Uno sport che affonda le sue radici nella ginnastica artistica ma che con il tempo ha saputo sviluppare una sua identità precisa. “Fino a qualche anno fa nessuno lo conosceva -spiegano gli istruttori e i preparatori atletici-. Attualmente se ne sente parlare tantissimo. E proprio per la sua larga diffusione negli anni sono nate moltissime scuole e correnti di pensiero; c’è chi lo chiama calisthenics e chi street workout o in altro modo, qualcuno che si concentra sulle figure isometriche chiamate “skill”, altri invece che preferiscono continuare ad allenarsi con gli esercizi base migliorando la resistenza o rendendo gli stessi più complessi”.



UN TIPICO ALLENAMENTO


In pratica è un insieme di esercizi che si possono fare utilizzando il proprio corpo sfruttando il peso corporeo per modellare i muscoli e aumentare la forza, spesso con l’ausilio di sbarre, anelli e parallele. “Un’attività che può essere svolta ovunque: in casa, al parco o in palestra – aggiungono i personal trainer-. Ci sono esercizi di ogni livello, dai più semplici ai più complessi dove è necessaria una preparazione di grande livello. Ciò vuol dire che può essere praticata da tutti, dai senior agli atleti, chiunque può infatti avvicinarsi a questa attività, purché si parta da esercizi adatti al proprio livello di forma fisica”.



LE FONDAMENTA DEL CALISTHENICS


Tale disciplina mira allo sviluppo di forza, coordinazione, equilibrio ed elasticità corporea. Si inizia con una fase di riscaldamento per poi proseguire con degli esercizi veri e propri, utili a potenziare soprattutto la parte superiore del corpo: piegamenti sulle braccia, trazioni e addominali. Si prosegue poi con il lavoro tecnico, di potenziamento e defaticamento. Obiettivo: rinforzare i principali gruppi muscolari per poi passare a sessioni via via più impegnative (front lever, back lever, muscle up). I risultati chiaramente richiedono tempo e costanza e mai come in questo caso, più che la velocità e l’intensità degli esercizi, conta la qualità con cui vengono eseguiti.



L’EQUILIBRIO PSICO-FISICO DEL CALISTHENICS


Un corpo agile, flessibile, leggero e potente. Si guadagna in termini di equilibrio e forza. Insomma, una valanga di benefici che derivano dalla pratica del calisthenics sia in termini fisici che mentali. Pratico ed economico è una disciplina che aiuta a sviluppare un fisico armonioso, migliorando la coordinazione e l’equilibrio, la forza del proprio corpo, le performance atletiche e la salute cardiovascolare. Assicura maggiore flessibilità e mobilità articolare, aumenta la massa muscolare (muscoli più tonici) e il dispendio energetico, migliorando il metabolismo basale. Rafforza i tendini, i legamenti e l’apparato scheletrico. Certo è che il calisthenics non nasce come attività per dimagrire, ma è indubbio che favorisce un buon dispendio di calorie. Se a ciò corrispondono adeguate scelte dal punto di vista nutrizionale si possono ottenere ottimi risultati anche per quanto concerne il controllo del peso corporeo. È stimolante e gratificante anche sul piano psicologico. Allenarsi per raggiungere un determinato obiettivo, una certa abilità (skill), migliorare fino a ottenere totale padronanza per poi porre un nuovo obiettivo, sono gli elementi caratterizzanti della disciplina. Un ciclo costruttivo anche a livello mentale che se praticato in compagnia può essere anche uno strumento per socializzare.



DALL’ANTICA GRECIA AI VIDEO YOUTUBE


Può dirsi la forma di allenamento più antica al mondo che sfrutta lo strumento più importante: il corpo. Dall’Antica Grecia ai video YouTube, la disciplina del calisthenics, curiosa e affascinante ha saputo riqualificarsi nel tempo senza snaturarsi. Secondo lo storico Erodoto, i guerrieri spartani del re Leonida praticavano il calisthenics prima della battaglia delle Termopili, mentre Tito Livio descriveva gli allenamenti nelle scuole dei gladiatori che si allenavano con esercizi a corpo libero. Il geografo e viaggiatore greco Pausania osservava che gli atleti degli antichi giochi olimpici erano in grado di sviluppare un corpo armonioso proprio grazie al calisthenics. La diffusione del body building negli anni ‘50-’60 relega l’antica disciplina in secondo piano poiché l’obiettivo non era più lo sviluppo della forza funzionale quanto la crescita della massa muscolare a volte anche a scapito della salute. Dagli anni 2000 con la diffusione dei social e dei video YouTube, il calisthenics torna in auge; aumentano gli amanti e la comunità di chi lo pratica continua a crescere nel mondo, talmente in tanti che diventano inevitabili i gruppi di allenamenti e le gare ufficiali.


 

Foto © Depositphotos.com