• Luisa Castellini

Beauty: l’autunno in testa


Una buona alimentazione, tanto movimento, il giusto riposo, attenzione alle piccole abitudini e alla scelta dei prodotti: così lo stile di vita è il primo alleato dei nostri capelli a spazzola corre veloce, forse troppo, tra i capelli, e il lavandino denuncia quello che sospettavamo. Stiamo perdendo più capelli del solito. Colpa dello stress, del freddo in arrivo, della cattiva alimentazione... o forse si tratta, come al solito, di un insieme di più fattori? Una cosa è certa. Una normale caduta non deve destare preoccupazione. Si tratta di una fase normale del ciclo vitale del capello, una sorta di “muta” che può aumentare nei cambi di stagione. Il clima non è però l’unico imputato. Ansia e stress fanno la loro parte. Non dimentichiamo, infatti, che insieme a traumi importanti possono anche causare una caduta di capelli patologica, nell’ordine di centinaia al giorno, il telogen effluvium. Altre cause comuni sono gli squilibri ormonali della tiroide, le anemie spesso da carenza di ferro, dopo una malattia, una gravidanza o una terapia con eparina. In questi casi, quando la caduta è importante, è opportuna una valutazione tempestiva con un medico tricologo. Quando la caduta è stagionale, può essere utile una revisione dello stile di vita e dello stato di salute di cui i capelli sono i primi testimoni. Sì, allora, a un buon ritmo nei pasti e nel riposo e, ovviamente, a un’attività fisica regolare capace di migliorare la circolazione, i livelli di colesterolo e pressione. Lo sport agisce anche con efficacia sullo stress e aiuta a dire addio alle “bionde” ovvero alle sigarette e all’alcol, nemici dichiarati della salute e dei capelli. Una buona dieta, ricca di vitamina C che rinforza le difese immunitarie e stimola la rigenerazione cellulare farà il resto. Non facciamoci mancare però anche la vitamina A, che rende capelli e unghie più resistenti e la vitamina E, un potente antiossidante. Frutta secca, verdura verde (per il triptofano), zucca, patate e banane (per potassio, magnesio e sali minerali) completeranno al meglio la dieta. Insieme all’alimentazione e al movimento bisogna curare anche il riposo. L’insonnia è infatti correlata all’alopecia areata. Attenzione anche alle abitudini: la piastra è potenzialmente pericolosa perché può danneggiare il fusto del capello che col tempo diventa fragile e poi si spezza. Anche il phon, se troppo caldo, può rovinare la fibra dei capelli e provocare la tricoressi nodosa, ovvero la perdita della cuticola che lo protegge. Il capello si gonfia e si spezza a causa dell’ingresso dell’acqua. Scegliamo infine con attenzione i prodotti per i capelli. Non rinunciamo mai alla qualità per tinture, cere e gel. Così tutta una serie di piccole abitudini diventano il nostro “segreto” per capelli in salute. Photo© Depositphotos.com

#autunno #beauty #capelli

1 visualizzazione

MORETTI EDITORE - Edizioni Personalizzate s.a.s. - c.f./p.iva 01928520996 - Tutti i diritti riservati

  • w-facebook