• Moretti Editore

Spuntino? Sì grazie


Mangiare 5 volte al giorno in modo equilibrato aiuta a tenere lontana l’obesità


Sfatiamo questo falso mito una volta per tutte. Lo spuntino, la merenda dei più piccoli (e di tanti grandi) non è una brutta abitudine. Anzi, inserito nel quadro di un’alimentazione equilibrata, aiuta a tenere lontana l’obesità. Saltare uno dei 5 appuntamenti è “correlato positivamente con un aumentato rischio di obesità, perché la distribuzione giornaliera dei pasti è uno dei fattori che possono contribuire meglio alla qualità della dieta.


Cinque occasioni alimentari al giorno sono dunque ideali per una corretta distribuzione di energia e nutrienti” spiega Martina Pirola, biologa nutrizionista e referente della SIPPS, Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale. Certo, i due spuntini non devono essere un pasto ma “ridurre il potenziale sovraccarico digestivo e metabolico che può conseguire a un minor numero di pasti più pesanti”. Il messaggio è chiaro: si riduce il senso di fame e si controlla l’appetito ai pasti principali.


Attenzione però alle dosi e alla scelta, tenendo presente che non deve apportare più del 5% di energia. “Se questi break alimentari sono fatti in abbondanza o ricchi in calorie, ma carenti in nutrienti necessari, si correrà il rischio di intercorrere nel sovrappeso e nell’obesità soprattutto in età pediatrica”. Ottima la frutta fresca, che “con l’apporto di fibra e vitamine contribuisce a raggiungere un introito di gruppi alimentari spesso lasciati da parte”.


Sì a yogurt, spremute, centrifugati, pane e marmellata, frutta a guscio e anche alle verdure crude: è tutta questione di abitudine e fantasia. E il gelato? No a quello confezionato: meglio fatto in casa con yogurt e frutta fresca.

Colazione, pranzo e cena.


Aggiungere ai tre pasti principali due spuntini, uno la mattina e l’altro al pomeriggio, non è un errore o una cattiva abitudine, ma un buon modo per contribuire a una corretta distribuzione dell’energia e dei nutrienti. Mangiare cinque volte al giorno aiuta ad abbassare il rischio di obesità, a patto di non esagerare con la scelta dello spuntino e con le quantità, suggeriscono gli esperti della SIPPS. Sì, allora, alla frutta fresca o a guscio, ai centrifugati, allo yogurt e al “vecchio” pane e marmellata. Meglio evitare, ovviamente, i cibi confezionati. Un buon pro memoria per tutti: adulti e bambini.

12 visualizzazioni

MORETTI EDITORE - Edizioni Personalizzate s.a.s. - c.f./p.iva 01928520996 - Tutti i diritti riservati

  • w-facebook